Meteo, festa della Liberazione : domani 25 aprile tra locali temporali e caldo!

Una vasta saccatura fresca atlantica si sta piazzando su tutta l’Europa centro-occidentale ed in parte lambisce anche la nostra penisola, che si ritrova sotto correnti prevalentemente meridionali che portano da un lato acquazzoni e temporali al nord e dall’altro scirocco e clima molto mite al sud.

Dopo la potente sciroccata d’inizio settimana ora la situazione sta rapidamente migliorando sulle nostre regioni centro-meridionali grazie al rinforzo dell’alta pressione e all’ingresso di masse d’aria più calde e stabili. Discorso diverso per il nord che si ritrova maggiormente esposto alle correnti umide e instabili atlantiche che stanno prendendo pieno possesso dell’Europa occidentale. Domani, 25 aprile 2019, questa differenza tra nord e sud sarà ancor più marcata.

se non vedi il video clicca qui >>

La festa della Liberazione vedrà ancora molte nubi al nord, specie sul nord-ovest, dove potranno svilupparsi acquazzoni e anche forti temporali su Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria orientale e Lombardia. Le aree più a rischio saranno quelle alpine, prealpine e pedemontane. Più asciutto sul nord-est dove i fenomeni saranno rari e isolati.
Man mano che ci spostiamo verso sud avremo condizioni meteo sempre più stabili e addirittura potremo assaporare temperature pressocchè estive : in particolare sul lato tirrenico, tra Lazio e Campania, potremo sfiorare i 28-30°C! Temperature alte anche su Puglia, Calabria e Sicilia. Insomma sarà la calda e stabile festa della librazione su quasi tutto il centro-sud.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK