Previsioni meteo 1 Maggio : festa dei lavoratori fresca e instabile?

La primavera sta trovando non poche difficoltà in questo finale d’Aprile a causa del ritorno prepotente delle perturbazioni, sia di origine atlantica che artica, che stanno portando piogge e clima generalmente fresco su tante regioni italiane. Anche l’inizio di maggio pare ormai certo che sarà caratterizzato da questa situazione più autunnale che primaverile, con tante piogge e temporali e poche giornate calde e belle.

Tra le cause principali di questa situazione troviamo il “Final Warming” della stratosfera, ovvero l’ultimo riscaldamento invernale della stratosfera avvenuto in netto ritardo sulla tabella di marcia : si tratta di un fenomeno che avviene ogni anno con l’arrivo della primavera e determina spesso condizioni di maltempo e frescura alle basse latitudini, Mediterraneo compreso. 
Dunque i primi giorni di maggio vedranno ancora varie perturbazioni a spasso per l’Europa e soprattutto aria piuttosto fredda per il periodo, che potrebbe investire l’Italia in corrispondenza del week-end. Ma per il momento concentriamoci sulla festa dei Lavoratori del 1° Maggio, ovvero la giornata di mercoledì.

METEO 1 MAGGIO, ancora instabilità?

Aria fresca proveniente dai Balcani continuerà ad affluire sull’Italia e principalmente sulle regioni del centro-sud durante la giornata di mercoledì 1° Maggio : ciò significa che avremo ancora molta instabilità concentrata principalmente nelle ore pomeridiane su regioni come Abruzzo, Umbria, Lazio, Molise, Campania, Puglia e Basilicata. I settori più coinvolti saranno quelli interni (colline e rilievi) ma anche le coste tirreniche laziali e campane, oltre che l’arco ionico pugliese, potranno assistere ad acquazzoni e temporali. Più variabile sulle coste adriatiche.

Stabile al nord dove i cieli si manterranno sereni o poco nuvolosi. Stessa situazione, molto probabilmente, anche per le due isole maggiori!

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK