Inondazioni in Canada: 10 mila evacuati

Forti piogge hanno colpito negli ultimi giorni le zone orientali del Canada, provocando gravi inondazioni. 

Particolarmente colpita risulta l’area a ovest di Montréal: a Sainte-Marthe-sur-le-Lac oltre 6 mila persone sono state evacuate in una sola notte (fra Sabato 27 e Domenica 28 Aprile), in seguito alla rottura improvvisa di una diga. 

L’area più colpita dalle alluvioni va da Ottawa a Montréal, lungo il fiume Ottawa che costituisce il confine naturale tra le province del Québec e dell’Ontario. Entrambe le città hanno dichiarato lo stato di emergenza. Dall’inizio di questa pesante ondata di maltempo si conta una vittima. Circa 10 mila le evacuazioni e quasi 6 mila le case allagate. In totale, sono al lavoro più di mille militari in Ontario, Québec e New Brunswick per portare soccorso e costruire dighe temporanee per cercare di isolare le aree allagate e permettere il drenaggio dell’acqua.

«I numeri sono importanti e le prossime ore saranno critiche», ha dichiarato la ministra della Pubblica Sicurezza del Québec, Geneviève Guilbault: «Ma non ci sono previsioni di pioggia almeno fino a mercoledì. E questo dovrebbe stabilizzare la situazione e permettere a tutti di riprendere fiato». 

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK