Ciclone Fani devasta lo stato di Orissa, in India. 1,2 milioni di evacuati.

Il ciclone Fani ha raggiunto questa mattina l’India e in particolare la costa orientale del paese, con venti fino a 240 km/h (categoria 4). La tempesta, seppur indebolita, si dirige ora verso nord-est.

Circa 1,2 milioni di persone sono state evacuate dalle zone pianeggianti dello Stato di Orissa, l’area più colpita, dove il ciclone ha effettuato il landfall, toccando la terraferma. Secondo le ultime notizie ci sarebbero 2 vittime, ma si tratta di un bilancio provvisorio che potrebbe anche aggravarsi con il passare delle ore. Numerose case sono state danneggiate e distrutte. 

Il ciclone ha colpito soprattutto la città turistica di Puri. Qui molte zone risultano allagate, migliaia di alberi sono stati sradicati, pali della luce spezzati, tetti scoperchiati e un numero imprecisato di case è stato distrutto. Sospesa l’attività degli aeroporti di Bhubaneswar (nell’Orissa) e di Calcutta. A Bhubaneswar una gru altissima è crollata sotto la furia del vento. Già mobilitati esercito e marina con elicotteri e navi per i soccorsi. 

Ecco alcuni filmati che mostrano la forza distruttiva del ciclone Fani. 

se non visualizzi il video clicca qui

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK