5 maggio 2019, evento storico al nord : nevica in pianura in Emilia

Davvero eccezionale quanto sta accadendo in queste ore al nord Italia, dove la perturbazione artica giunta ieri sera ha tutte le intenzioni di stabilire nuovi record davvero clamorosi per il periodo. Oggi 5 maggio 2019 siamo ripiombati in pieno inverno su gran parte della pianura Padana centro-orientale e soprattutto su colline e rilievi dove nevica copiosamente senza alcuna sosta. 

La regione più colpita è l’Emilia Romagna, dove il vortice ciclonico sta portando precipitazioni molto abbondanti e soprattutto aria molto fredda richiamata dai Balcani attraverso l’alto Adriatico dove la Bora si fa sentire con tutti i disagi annessi. La temperatura è precipitata nel pomeriggio favorendo l’arrivo della neve sin verso i 200 metri di altitudine, addirittura con accumulo : questo è lo scenario attuale sui settori pedemontani tra le province di Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna. I fiocchi di neve si sono spinti sin verso la pianura, ovvero sin verso quote tra i 100 e 150 metri (come segnalatoci da Castellarano). 
Piove nelle principali città emiliane, da Piacenza a Bologna, ma con temperature davvero basse per il periodo (4-7°C).

Nevica con accumulo sulla pedemontana reggiana, precisamente a Ciano d’Enza (200 metri di altitudine) come potete ammirare dal video di Filippo Frattini :

se non vedi il video clicca qui >>

ACCUMULI IMPORTANTI IN APPENNINO

Oltre i 500-600 metri di altitudine si contano già oltre 15 cm di neve, mentre oltre i 1000 metri il manto nevoso ha superato abbondantemente i 50 cm. Sta nevicando anche sull’altro lato dell’Appennino settentrionale, in Toscana, sin verso i 500 metri di quota come probabilmente non era mai avvenuto nell’ultimo secolo. L’attuale evento nevoso in atto sull’Emilia potrebbe superare persino il record stabilito il 6 maggio del 1957.

Fossato, provincia di Prato – 750m

ANCORA NEVICATE FINO A STASERA

Il vortice di bassa pressione si sta spostando gradualmente verso sud-est, ma la sua ritornante (che si sviluppa sulla linea di contrasto tra aria mite e aria fredda) continuerà ad avvolgere l’Emilia Romagna sino a stasera. Dunque ancora forti nevicate sino a quote bassissime sino a stasera su tutta l’Emilia centrale (mentre andranno man mano esaurendosi i fenomeni su piacentino e parmense). Le nevicate conquisteranno via via anche le basse quote della Romagna, almeno sin sui 500 metri di altitudine, nel corso della sera. Neve attesa anche sull’Appennino centrale tra Umbria, Marche, Abruzzo, Lazio e Molise generalmente sopra i 700-1000 metri.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK