Maltempo : grandinate disastrose nella notte al nord dal Piemonte al Veneto

Come ampiamente previsto nel nostro ultimo editoriale pubblicato ieri, l’impatto dell’aria fredda artica sulla nostra penisola non ha avuto piacevoli conseguenze. I contrasti termici troppo accesi, come logico che sia ad inizio maggio, hanno innescato una serie di forti temporali tra la tarda serata e le ore notturne che hanno attraversato tutto il nord, dal Piemonte al Friuli.

I temporali sono risultati decisamente estremi visti gli effetti lasciati al suolo in tantissime località del nord : in particolare ci riferiamo alle ingenti grandinate con chicchi di medio-piccole dimensioni ma caduti in quantità a dir poco eccezionali. La grandine è caduta su vaste aree tra vercellese, pavese, milanese, mantovano, cremonese, veronese, bresciano, bergamasco, trentino e vicentino ( queste sono solo le aree maggiormente colpite). In località come Vercelli e Peschiera del Garda la grandine ha accumulato al suolo anche oltre 10 cm di grandine. Notevoli i danni causati all’agricoltura.

Ora il rischio ancor più alto per le colture è rappresentato dalla neve e dalle temibili gelate che potranno giungere nella prossima notte sulle colline del nord (oltre i 400-600 metri di altitudine).

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK