Caldo africano : primo passaggio sulla penisola iberica nel week-end, attesi oltre 35°C

Dopo due mesi di grande incertezza e variabilità meteorologica, la primavera (mascherata d’autunno) potrebbe consegnare il testimone tutto d’un tratto all’estate e lo farebbe a cominciar dalla penisola iberica. Tra marzo, aprile e questo inizio di maggio abbiamo assistito ad un continuo via-vai di perturbazioni (atlantiche e artiche) su gran parte dell’Europa centro-occidentale, in parte grazie alla totale assenza dell’alta pressione sub-tropicale, ben rintanata nel cuore dell’Africa.

Ora la situazione potrebbe iniziare a cambiare in maniera decisa con l’avanzare del mese di maggio, in particolare nel corso della seconda decade del mese quando potrebbe realmente risvegliarsi il caldo anticiclone africano : tra il week-end e l’inizio della prossima settimana questa figura barica farà la sua prima capatina della stagione sull’Europa, ma saranno appunto pochi giorni. Ad assaporare le prime temperature da piena estate sarà la penisola iberica, specie su Portogallo e Spagna meridionale dove ci aspettiamo, tra domenica e lunedì, temperature tra i 30  e i 36°C. Insomma clima pienamente estivo che “costringerà” tante persone a riversarsi sulle spiagge.

Temperature previste per Lunedi sulla penisola iberica – Picchi superiori ai 35°C su Portogallo meridionale, Extremadura e Andalusia

DISCORSO DIVERSO IN ITALIA

Altro che estate, sull’Italia invece vivremo una fase pienamente autunnale tra il week-end e buona parte della prossima settimana. Il responsabile di tutto questo sarà proprio l’anticiclone sub-tropicale che si piazzerà sulla penisola iberica e si allungherà sin verso Francia e Gran Bretagna, innescando la fisiologica discesa di aria molto fresca dalla Scandinavia sin sull’Italia. Aria fresca che porterà tanta pioggia, tanti temporali e temperature diffusamente inferiori ai 20°C. Anche la neve farà il suo ritorno sui rilievi oltre i 1000 metri.

Per l’arrivo del primo vero caldo sull’Italia probabilmente dovremo attendere la seconda metà di maggio!

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK