Neve sulle Alpi : passi di confine sommersi di neve, fino a 21 metri al Passo Rombo!

Dopo un inverno ricchissimo di precipitazioni sui confini italiani e sui versanti esteri dell’arco alpino la primavera continua a regalare nevicate e clima decisamente freddo il periodo, nonostante siamo ormai a ridosso dell’estate! La tantissima neve caduta sulle Alpi, specie oltre i 2000 metri di altitudine, ha apportato accumuli davvero notevoli che ovviamente resistono all’avanzata della primavera grazie alle continue ondate di fresco che sopraggiungono nel Mediterraneo.

Le continue nevicate in atto hanno costretto le autorità a posticipare le aperture dei principali passi in Alto Adige, dove gli accumuli nevosi risultano proibitivi : Al passo Rombo, al confine con l’Austria, al passo dello Stelvio, al passo Stalle e al passo Pennes si registrano accumuli di neve alti fino a 10-12 metri.
La situazione più clamorosa è al passo Rombo, che collega Merano con la Otztal in Austria, dove a 2500 metri si osservano muri di neve alti fino a 21 metri! Si tratta di muri di neve originati non solo dalle nevicate continue ma anche dal vento e dalle slavine. 

Passo Rombo

“Ogni anno vanno rimossi montagne di neve. Il nostro servizio strade fa il possibile per preparare le nostre strade di montagna per la stagione estiva. Si tratta di un lavoro difficile ma anche pericoloso a causa del rischio valanghe”, sottolinea l’assessore Daniel Alfreider.
Gli operai restano fiduciosi sulla riapertura dei passi entro fine maggio o al limite nei primi giorni di giugno.

Ancora tanto maltempo è atteso al nord nel week-end, il che si traduce in tantissima nuova neve fresca per le alte quote dell’arco alpino. Leggi qui maggiori approfondimenti >>

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK