Terremoto in Puglia : insolita scossa su Barletta, scuole evacuate. Tremori da Foggia a Bari

Una scossa di terremoto è stata chiaramente avvertita in mattinata, precisamente alle 10.13, su buona parte della Puglia centro-settentrionale in un’area abbastanza insolita. Ve ne abbiamo parlato pochi minuti fa in questo articolo.

I sismografi dell’INGV hanno assegnato al sisma, ufficialmente, la magnitudo 3.9 sula scala richter mentre l’ipocentro è stato individuato a 34 km di profondità. L’epicentro è stato localizzato precisamente nella zona industriale di Barletta sud, in prossimità della strada statale 16.

La scossa è stata chiaramente avvertita non solo nell’area epicentrale, con tremori e boati netti, ma anche in un raggio di oltre 50 km. Il sisma è stato percepito chiaramente anche a Foggia, Manfredonia, Trani, Andria, Bari, Bitonto e sulle Murge. Segnalazioni che arrivano anche da Adelfia, Valenzano e Casamassima, nel barese.

Il sisma è durato circa 5-6 secondi tanto da spaventare molte persone soprattutto nel barlettano dove gran parte della popolazione si è riversata per strada. Le scuole di Barletta sono state evacuate in via precauzionale. 
Danni lievi sono stati registrati a Trani, dove è crollata la parte sommitale della chiesa di San Domenico. La percezione del sisma è avvenuta su una vasta area, da Foggia a Bari, grazie all’ipocentro abbastanza profondo : questo fattore ha permesso alle onde sismiche di disperdersi su un raggio ben più ampio.

Pericolosità sismica della Puglia centro-settentrionale

Si è trattato di un evento abbastanza insolito per la zona : negli ultimi decenni sono meno di una decina le scosse, tutte deboli, rilevate nel barlettano. Tuttavia la storia sismica della zona mostra episodi particolarmente intensi avvenuti alcuni secoli fa : tra Barletta e Trani nel lontano 11 maggio 1560 si scatenò una scossa superiore alla magnitudo 5.5 sulla scala richter.

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK