Allerta meteo della Protezione Civile per forti temporali al Nord domani 3 Luglio

Il transito di aria più fresca in quota sul Nord Italia determinerà nella giornata di domani una marcata instabilità atmosferica con temporali anche di forte intensità sulle regioni settentrionali, non solo sui rilievi ma anche sulle aree pianeggianti. 

La Protezione Civile ha emesso un’allerta meteo valida già dal pomeriggio di oggi. Nella giornata di Mercoledì avremo un livello di allerta giallo su gran parte del Nord per temporali. 

ALLERTA METEO 

Un flusso di correnti fresche di origine atlantica continua ad erodere il bordo settentrionale dell’anticiclone di origine nord-africana che da giorni interessa l’Italia, determinando una spiccata instabilità sui settori settentrionali, con attività temporalesca localmente intensa. 
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quello diffuso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).
L’avviso prevede dal pomeriggio di oggi, martedì 02 luglio precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte ed Emilia-Romagna e, dalla tarda serata, il persistere di precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Lombardia e Veneto. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.
Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, mercoledì 3 luglio, allerta gialla su Lombardia e Veneto e su gran parte della Valle d’Aosta, del Piemonte e dell’Emilia-Romagna.

Bollettino meteo per Mercoledì 3 Luglio 2019

Precipitazioni:

  • sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori centro-settentrionali di Piemonte e Lombardia, con quantitativi cumulati moderati;
  • da isolate a sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Emilia-Romagna occidentale, entroterra ligure, Valle d’Aosta, Triveneto e restanti settori di Piemonte e Lombardia, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in locale sensibile diminuzione sulle regioni settentrionali; senza variazioni di rilievo altrove, con valori massimi generalmente elevati, fino a localmente molto elevati su Puglia, Basilicata, Calabria e zone interne della Sicilia.
Venti: nessun fenomeno significativo.
Mari: nessun fenomeno significativo.

Elenco criticità/allerte per la giornata di domani, Mercoledì 3 luglio 2019:

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
Lombardia: Nodo idraulico di Milano
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Emilia Romagna: Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani orientali, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Pianura emiliana centrale, Bacini emiliani occidentali
Lombardia: Pianura centrale, Nodo idraulico di Milano, Laghi e Prealpi orientali, Alta Valtellina, Appennino pavese, Alta pianura orientale, Valchiavenna, Media-bassa Valtellina, Bassa pianura occidentale, Laghi e Prealpi Varesine, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica, Bassa pianura orientale
Piemonte: Toce, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Pianura settentrionale, Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Pianura Torinese e Colline
Valle d’Aosta: Dorsale settentrionale e nord-occidentale, Valgrisenche e Valdigne, Valle di Cogne, Valsavarenche e Valle di Rhemes
Veneto: Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Adige-Garda e monti Lessini, Piave pedemontano, Alto Piave, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK