Caldo storico in Alaska : Anchorage raggiunge i 32.2°C!

Nella regione ormai patria del riscaldamento globale la situazione sta davvero degenerando : in Alaska sta proseguendo un’ondata di caldo senza precedenti che ha portato la colonnina di mercurio oltre ogni altro valore raggiunto in passato. In particolare ci riferiamo alla città di Anchorage, dove giovedì 4 luglio è stata toccata una massima di 32.2°C.

Parliamo di una temperatura assolutamente fuori portata per la cittadina all’estremo nord dell’America. Registrare qui 32.2°C, significa trovarsi davanti ad una anomalia termica di 14°C, considerando che mediamente a luglio la temperatura oscilla sui 18°C. Da quando esistono le rilevazione (dal 1880) mai era stata rilevata una temperatura così alta ad Anchorage.
Ricordiamo inoltre che Anchorage è situata sul 61° parallelo, ovvero alla latitudine, più o meno, della Groenlandia meridionale, dell’Islanda e della Scandinavia centro-settentrionale, insomma a pochi passi dal circolo polare artico.

L’Alaska è una delle poche regioni mondiali che sta risentendo fortemente del cambiamento climatico, in maniera davvero esagerata e radicale : il cambiamento è stato talmente netto negli ultimi anni, a causa dell’insistenza delle alte pressioni sempre più portatrici di caldo fuori luogo, che i paesaggi regionali sono stati totalmente stravolti.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK