In arrivo l’affascinante eclissi di luna parziale. Appuntamento il 16 Luglio.

Una nuova eclissi di luna terrà gli italiani con gli occhi all’insù la notte fra 16 e 17 Luglio

Dopo lo spettacolo dell’eclissi di Sole dello scorso 2 Luglio, visibile purtroppo lontano dall’Italia, sarà il nostro amato satellite a dare spettacolo. 

L’evento astronomico, come racconta l’Unione astrofili italiani (Uai) comincerà intorno alle 20, ma il picco dell’eclisse è previsto per le 23:30, per terminare poi nel giro di un paio d’ore (l’uscita dalla zone di penombra, che sancisce la fine dell’eclissi, si verificherà intorno alle 2).

La parte di Luna piena che sarà oscurato dal cono d’ombra della Terra varierà tra il 55 e il 70%, abbastanza da far sì che il nostro satellite assuma il caratteristico colore rossastro, dovuto al disturbo dell’atmosfera terrestre che devia i raggi solari a causa della rifrazione.

L’eclissi di luna avviene per via dell’occultamento di un corpo celeste (la luna appunto) da parte di un altro (la terra). La luna, quando si viene a trovare in opposizione al Sole, con la Terra in mezzo, finisce nell’ombra proiettata da quest’ultima (eclissi totale) o nella penombra (eclissi parziale), non ricevendo la luce del Sole come di consueto. 

Sebbene per alcuni versi meno spettacolare dell’eclissi di luna totale, anche quella parziale ha il suo fascino. Per i fotografi l’eclissi parziale può anche essere più facile da fotografare rispetto a quella totale, in quanto durante quest’ultima la luna diviene estremamente buia (nel momento dell’ombra totale) e lo scatto, soprattutto se non si possiede un obiettivo molto luminoso, risulta abbastanza complicato. Nell’eclissi parziale invece abbiamo una parte illuminata e una parte in ombra e, con le giuste impostazioni della nostra camera, si può agevolmente ottenere un risultato soddisfacente. 

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK