Meteo : soffia il maestrale al centro-sud, forte peggioramento al nord stasera

La perturbazione che ieri sera ha abbandonato l’Italia, dopo aver portato anche qualche isolato fenomeno violento, ha lasciato alle sue spalle clima molto gradevole e raffiche di vento abbastanza sostenute di maestrale che proprio in queste ore stanno sferzando buona parte del centro-sud. 

I cieli si presentano sereni quasi ovunque ad eccezione della Sardegna dove troviamo qualche nube in più con annessi piovaschi : questo è un chiaro segno che qualcosa sta cambiando nuovamente e che l’alta pressione è decisamente distante dall’Italia. Con questo vogliamo dire che il tempo è destinato nuovamente a peggiorare lungo lo stivale, a partire proprio da oggi 14 luglio 2019.

La giornata trascorrerà senza particolari problemi su quasi tutta Italia almeno sino al tardo pomeriggio. I venti di maestrale continueranno a sferzare il medio-basso Adriatico e il sud sino alle prime ore della sera, tanto che le temperature difficilmente andranno oltre i 26-28°C. Qualche picco di 30°C sarà possibile al nord e sul lato tirrenico.

Dal tardo pomeriggio comincerà ad aumentare l’instabilità su colline e rilievi del nord e le nubi potranno iniziare a ricoprire anche la pianura Padana occidentale. Una perturbazione nord Atlantica raggiungerà il Mediterraneo facendo il suo ingresso dalla Valle del Rodano : l’aria più fresca darà vita ad un vortice di bassa pressione nel mar Ligure che produrrà piogge estese e temporali anche violenti su gran parte del nord-ovest. I fenomeni inizieranno a mostrarsi sulle pianure occidentali tra Piemonte e Lombardia nel corso della sera, ma il grosso del peggioramento arriverà nelle ore notturne, dopo la mezzanotte, quando avremo temporali intensi tra Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Emilia occidentale e Liguria. Non si escludono accumuli di pioggia localmente superiori ai 100 mm, intense grandinate e tempeste di fulmini.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK